blog post

Può dirsi ormai superato il digital divide a San Lazzaro e in tutta Agerola. Due anni dopo il novembre 2011, quando furono attivati 10 hotspot nelle piazze di Agerola grazie all'accordo con l'operatore Connectivia, il bilancio è molto positivo. So

Può dirsi ormai superato il digital divide a San Lazzaro e in tutta Agerola. Due anni dopo il novembre 2011, quando furono attivati 10 hotspot nelle piazze di Agerola grazie all'accordo con l'operatore Connectivia, il bilancio è molto positivo. Sono oltre 300 i nuovi allacci nella frazione agerolese con ben 1000 nuovi utenti.

L'operazione, però, non si ferma. Tommaso Naclerio, consigliere comunale e stretto collaboratore del sindaco Luca Mascolo, rilancia e annuncia dal suo profilo Facebook: « Giovedì 29 maggio un'altra importante data per l'innovazione ad Agerola! Agerola entrerà tra i 100 comuni più veloci d'Italia. A due anni e per un mese tutti i profili raddoppieranno la loro velocità. E' in fase finale, il progetto AirFiber 1 Gigabit bps». Il 29 maggio, infatti, per l'utenza privata la società connectivia raddoppierà per un mese la velocità, in occasione dei due anni dalla rivoluzione.
«Dopo San Lazzaro - spiega Naclerio - abbiamo cablato tutte le scuole fornendo l'ADSL e attivando le LIM, lavagne interattive multimediali. Successivamente poi si è proceduto all'installazione della videosorveglianza: 28 telecamere in paese che sono in fase di attivazione. Infine - conclude - abbiamo infine disdetto il contratto con Telecom Italia nelle scuole passando la linea a connectivia, con un risparmio economico notevole per le casse del comune».

  • Condividi