blog post

Connectivia, l'azienda specializzata nel campo della connettività a banda larga, sta completando il cablaggio del territorio della Costiera Amalfitana, che garantirà ai cittadini una connessione ultrarapida, sicura ed efficiente attraverso un'infr

«Sotto il profilo delle attività produttive turistiche è molto importante questa iniziativa - sottolinea Abbagnale -. Questa infrastruttura arriverà capillarmente nelle case e nelle attività ricettive che costituiscono il principale tessuto produttivo. Come succede solo nelle grandi città europee, anche i comuni della Costiera Amalfitana avranno una connettività veloce e potente che agevolerà senza dubbio il soggiorno dei tanti turisti internazionali che affollano la Divina Costiera».«Grazie a Connectivia - aggiunge - sarà presente e in parte già lo è, un'infrastruttura di rete in fibra ottica a banda ultra larga di ultima generazione. Questo avanzamento nella connettività urbana è un punto fondamentale da cui partire per la realizzazione di servizi utili ad una moderna smart city».
«Siamo contenti che un territorio di eccellenza mondiale, sensibile all'innovazione tecnologica, abbia aperto le porte al nostro progetto già da tempo - spiega l'ingegnere Giuseppe Abbagnale, amministratore delegato di Connectivia - . La fibra ottica di Connectivia consentirà l'abilitazione di una serie di servizi innovativi per cittadini, imprese e Pubbliche Amministrazioni: dal gaming all'ultra HD streaming NETFLIX e SKY, fino ai servizi online, alla videosorveglianza, alla domotica, alla regolazione intelligente del traffico e dell'illuminazione pubblica, un salto quantico di alcuni anni in avanti. Un territorio di eccellenza turistica che ha finalmente aperto le autostrade digitali del futuro».

Il piano dell'azienda prevede il cablaggio di 2mila unità immobiliari tra famiglie e aziende dei comuni di Praiano, Furore, Conca dei Marini, Agerola, Ravello e Amalfi attraverso oltre 150 chilometri di fibra, realizzati entro 36 mesi dall'avvio dei lavori da fine 2016, previsti per la fine di novembre 2018, con un investimento privato e senza aiuti di Stato. A marzo di quest'anno è stata messa in esercizio la nuova dorsale interamente in fibra ottica dal POP Connectivia ai comuni della Costiera a 40 Gigabit per secondo, un risultato che anticipa di qualche decennio i fabbisogni in banda ultra larga con tecnologie ad elevata innovazione.
Oltre la velocità della luce, le attività potranno contare in un backup della connettività sui link radio wireless già presenti e pronti ad intervenire in automatico in zero millisecondi.

Connectivia, l'azienda specializzata nel campo della connettività a banda larga, sta completando il cablaggio del territorio della Costiera Amalfitana, che garantirà ai cittadini una connessione ultrarapida, sicura ed efficiente attraverso un'infrastruttura interamente in fibra ottica, in modalità Fiber To The Home (FTTH - la fibra fino a casa).

Il piano dell'azienda prevede il cablaggio di 2mila unità immobiliari tra famiglie e aziende dei comuni di Praiano, Furore, Conca dei Marini, Agerola, Ravello e Amalfi attraverso oltre 150 chilometri di fibra, realizzati entro 36 mesi dall'avvio dei lavori da fine 2016, previsti per la fine di novembre 2018, con un investimento privato e senza aiuti di Stato. A marzo di quest'anno è stata messa in esercizio la nuova dorsale interamente in fibra ottica dal POP Connectivia ai comuni della Costiera a 40 Gigabit per secondo, un risultato che anticipa di qualche decennio i fabbisogni in banda ultra larga con tecnologie ad elevata innovazione.
Oltre la velocità della luce, le attività potranno contare in un backup della connettività sui link radio wireless già presenti e pronti ad intervenire in automatico in zero millisecondi.

  • Condividi