loader-logo

QUICK&SMART

POR FESR CAMPANIA 2014/2020 – O.S. 1.1 

Avviso pubblico per il sostegno alle imprese nella realizzazione di studi di fattibilita’ (Fase 1) e progetti di trasferimento tecnologico (Fase 2) coerenti con la RIS 3

La smart city turistica

Creare una smart city turistica che accolga e guidi il visitatore nell’esperienza dei luoghi fornendogli tutti i servizi necessari. È l’obiettivo del progetto Quick&Smart, del quale Connectivia è capofila e che rientra nel POR Campania Fesr 2014/2020, RIS3 Campania.

Fase 1

Ha previsto lo studio delle realtà turistiche italiane d’eccellenza
mondiale in due ambiti: architetture e data mining per
big data; mobilità sostenibile di flussi turistici legati ai beni culturali materiali e immateriali, paesaggistici e naturalistici. Si è sondato il territorio per far emergere le necessità di servizi digitali turistici.

Fase 2

Quanto studiato viene trasferito alla realtà realizzando la smart city turistica. Il progetto mira a rendere smart gli ambiti urbani ed extraurbani, indoor e outdoor, caratterizzando i punti di interesse culturale, turistico, commerciale, di servizio. 

Sviluppo e servizi. Digitali

La smart city turistica Integra la semplice conoscenza del luogo con l’offerta di indicazioni precedentemente rilevate da analisi comportamentale e linguistica, oltre che con esigenze di marketing e gestione del territorio. Sfruttando le nuove tecnologie (app, colonnine narranti, realtà aumentata) viene valorizzato ogni contesto fisico per renderne agevole ed efficace l’esperienza, creando servizi diffusi, percorsi guidati. L’analisi delle fruizioni rileva preferenze e profili comportamentali finalizzati alla sicurezza.

Il progetto. Fase 1

 

Progetto: “Quick&Smart” Fase1.

Decreto di Concessione 674 del 5.11.2018 – CUP B53D18000180007.

Sintesi del progetto

Fase 1 intende analizzare un’estensione dell’attuale mercato di riferimento di Connectivia (rischi, proprietà intellettuale, nuovi partner, costi). I risultati faranno da supporto e guida per l’individuazione dei trend tecnologici più innovativi e concretamente integrabili nel contesto tecnico esistente in azienda, al fine di ottenere un’effettiva evoluzione sia del sistema produttivo che degli output finali.

Lo studio si concluderà con a produzione di un Business Plan. Utile sarà anche la raccolta di manifestazioni di interesse da parte del mercato target.

  •  Avvio del progetto: 1 novembre 2018
  •  Chiusura prevista per le attività: maggio 2019
  • Progetto chiuso al 30 Aprile 2019
Sintesi

Il progetto. Fase 2

Progetto: “Quick&Smart” Fase2.

Decreto di Concessione 4 del 30/01/2019 – CUP B43D18000290007.

Sintesi del progetto

Il progetto viene presentato in forma associata:

– da 5 Microimprese che operano nel settore dei servizi evoluti in ambito turistico, della trasmissione dati tramite hot-spot WiFi, alla elaborazione dei dati provenienti dai flussi prevalentemente turistici in determinati contesti target del progetto (aree costiere tra Napoli e Salerno, ma anche del resto d’Italia) per il monitoraggio dell’infrastruttura di trasmissione.

– Connectivia srl (Capofila)

– Enginfo Consulting srl

– Wi2C srl

– .Net Informatica di Sarno Antonio

– Power Station srl

– e da un ODR (Dipartimento di Matematica e Fisica e il Dipartimento di Ingegneria dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”) con ampie competenze nelle problematiche legate all’IoT e all’analisi di dati complessi e di grandi dimensioni, di dati provenienti da sensori e da WEB.

  • Concessione: 31 gennaio 2019
  • Avvio Progetto: 1 marzo 2019
  • Chiusura prevista per le attività: luglio 2020

La soluzione tecnologica che si intende sviluppare e industrializzare

Al centro del progetto di sviluppo e industrializzazione c’è la raccolta di dati, effettuata dal capofila Connectivia srl, prodotti dagli utenti del territorio target e finora utilizzati per analisi delle performance della rete dati (WiFi e cablata). Infatti il progetto intende arrivare alla produzione di prodotti e servizi, innovativi e originali per il proponente, finalizzati alla cura dell’utente (prevalentemente turisti) e a dare supporto ai gestori dei POI (Point of Interest: siti, strutture di accoglienza, eventi) sul territorio. A tal fine la raccolta di dati viene non solo integrata con altre informazioni contestualizzate sul territorio e originate da sistemi IoT distribuiti, ma anche analizzata con metodi statistici e di tipo sentiment per migliorare la comprensione dei flussi e dei comportamenti.

Come operiamo

un partner affidabile e concreto nella gestione delle tecnologie
Contattaci per una consulenza gratuita
Appuntamento con un nostro consulente
Definizione del progetto e messa in opera delle strategie
Analisi della situazione e delle reali necessità aziendali
Assistenza tecnica, commerciale e amministrativa
Unico interlocutore affidabile e competente